Selezione di 12 giovani laureati

Primavera Forense ha accolto con favore l’ultimo intervento legislativo in tema di mediazione civile introdotto con il D.L. 24 aprile 2017 n. 50 convertito, con modificazioni, in L. 21 giugno 2017 n. 96 (c.d. Manovrina finanziaria) e, in particolare, la stabilizzazione a regime dell’obbligatorietà del tentativo di mediazione la cui applicazione era stata dal legislatore prevista, a carattere sperimentale e transitorio, fino alla data 21 settembre 2017.

Alla luce di tale novità legislativa, Primavera Forense seleziona 12 giovani laureati per avviarli gratuitamente ad un percorso formativo nel settore della mediazione civile e commerciale.

L’obiettivo è quello di far apprendere ai giovani le peculiarità dell’istituto della mediazione civile e le sue potenzialità per la risoluzione alternativa delle liti.

scarica il bando di selezione

I corsisti avranno anche l’opportunità di assistere, in qualità di tirocinanti, a reali sessioni di procedure di mediazione condotte dai Mediatori Professionisti di Primavera Forense.

All’esito del percorso formativo, ciascun corsista sarà invitato ad elaborare e presentare un progetto che riguardi una delle seguenti tematiche:

  1. ripensare l’esperienza di accesso alla mediazione civile. In particolare, partendo dall’attuale piattaforma informatica utilizzata, elaborare nuove soluzioni in grado di rendere la relazione organismo di mediazione/cliente costruita attorno al cliente stesso;
  2. individuare una o più strategie di comunicazione e marketing per diffondere la conoscenza e la cultura della mediazione civile a privati e aziende;
  3. elaborare nuove forme, anche ibride, di adr.

I progetti saranno esaminati da una Commissione di Valutazione che sceglierà, con decisione insindacabile, il progetto migliore in base a creatività, innovazione e fattibilità. Al suo autore sarà proposto di sviluppare il proprio progetto in seno all’organizzazione di Primavera Forense con un rapporto regolarmente retribuito ed entrare così a pieno titolo nel mondo delle ADR (Alternative Dispute Resolution).

Un segnale reale e concreto del valore che Primavera Forense attribuisce ai giovani, alla loro naturale propensione all’innovazione e alla capacità di comprendere, interpretare se non addirittura anticipare i cambiamenti.

Avv. Giovanni Giangreco Marotta – Presidente dell’Associazione Primavera Forense

scarica il bando di selezione